Follow by Email

sabato 21 agosto 2010

Una passeggiata in bicicletta lungo il Naviglio, che da un paese vicino al mio arriva fino a Milano.


venerdì 20 agosto 2010

Finalmente sono riuscita a fare il punto pavone.

Mi intestardivo su un passaggio che sbagliavo e non riuscivo a capire dov'era l'errore.

Grazie a Silvana e alla sua pazienza sono riuscita a farlo.



Devo ringraziare anche Gabry per aver postato la ricetta di una torta che ho cucinato a ferragosto e devo dire che è stato un vero successo.

Però anch'io come Gabry non ho trovato il pistacchio in granelli ed ho optato per le nocciole.

Buonissima provatela!!!!!!!!!!!!!!!

Siete tutte preziose con i vostri consigli.

Da idea nasce idea e ci vorrebbero 48 ore giornaliere per poterle realizzare tutte e forse non basterebbero.

A presto, baci.


martedì 3 agosto 2010

Come faccio a non sferruzzare, è stato il mio primo amore.

Quindi anche se il caldo mi fa sudare le mani e i ferri non scorrono come si vorrebbe, questa è l'ultima mia creazione





Il punto è molto semplice.

Si lavora su un numero di maglie pari:

1° ferro: 1 rovescio, passare un rovescio senza lavorarlo, 1 rovescio ecc...

2° ferro: 1 diritto, 1 rovescio, 1 diritto, 1 rovescio fino alla fine del ferro

3° ferro: come il 1° ferro

4° ferro: a rovescio

4 ferri a maglia rasata e poi riprendere dal 1° ferro.


E poi per mia figlia che deve fare un viaggetto in aereo e quindi il beauty case rigido è troppo pesante, ecco un set che le ho confezionato




In questo momento sto impazzendo perchè non riesco a fare il punto pavone (con i ferri) che ha postato Silvana (Lana e cotone) e lo scialle di Valentina (La casa delle fate).

Ma 40 anni di lavori a maglia non mi sono serviti a niente???????? O è l'età che avanza?????